il cielo banner copia    ANT

.

Arte e Diverse Abilità: un binomio possibile per…

L'Associazione S.F.I.D.A., anche per l’anno 2013, ha organizzato, dal 15 al 25 febbraio 2013 presso l’ex Convento dei Teatini in Lecce, la III edizione di “Arte e Diverse Abilità: un binomio possibile per…”, evento benefico finalizzato a finanziare l’acquisto di diversi ausili necessari ai soggetti con disabilità. Esso consisterà in una mostra collettiva di pittura dei maestri Massimo Marangio, Eleonora Spanò, Carmelo Tau, Giovanni Caliandro e Donatella Del Piano. L'evento ha ottenuto i patrocini della Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, ASL LECCE - TELERAMA (media partner).

Foto del giorno di Fernando Pero
"Una boccata di quiete"
foto del 01 settembre 2015

Locandina BUONA2

img2

sagra pesce1

banner

News Flash

*A TUTTA SATIRA* LE FAVOLE! PARTE 2

Cari lettori, bentrovati in questo quinto articolo di "A tutta satira!". Oggi scoprirete quale malefico piano ha realizzato la regina cattiva per uccidere Biancaneve; inoltre accadrà qualcosa di DAVVERO inaspettato. Vi ringrazio per le e-mail che mi avete inviato, dopo la news della settimana ne scriverò alcune. Ora, ecco per voi la seconda parte della VERA storia di Biancaneve!!!
Biancaneve corse a perdifiato nella foresta, fin quando non arrivò in una radura, dove sorgeva una minuscola e graziosa casetta: entrò e capì che ci viveva qualcuno. All'inizio pensò che ci abitassero alcuni uomini, in quanto c'erano ragnatele ovunque, polvere che ormai ricopriva l'intera superficie del pavimento e la tavoletta del bagno alzata con un lago giallo attorno al wc.

10a Giornata per la custodia del creato

La 10a Giornata per la custodia del creato, Un umano rinnovato per abitare la terra, che si celebra il 1° settembre 2015 è stata preceduta da importanti e significative riflessioni di Papa Francesco che ne ha raccomandato la celebrazione con l'invito a operare una conversione ecologia. La Sua recente Enciclica Laudato si', dedicata alla questione ambientale, evidenzia la necessità di prendersi cura della casa comune per non correre il rischio di rimanere tutti senza casa. "Mai – afferma il Papa – abbiamo maltrattato e offeso la nostra casa comune come negli ultimi due secoli". "Queste situazioni provocano i gemiti di sorella terra, che si uniscono ai gemiti degli abbandonati del mondo, con un lamento che reclama da noi un'altra rotta" (LS, n. 53).

Sito realizzato da Digedit vendita siti web